la tecnica dell’iguana

special thanks to Mileto for the subject


Una delle tecniche piu’ efficaci o comunque di grande impatto con le donne e’ sicuramente la tecnica dell’iguana.
Questa tecnica a prima vista puo’ sembrare banale, ma l’apparenza spesso inganna e, in questo caso direi che inganna sicuramente.
La prima cosa da fare e’ comprare un biglietto aereo per il Messico, o per un qualunque altro posto ove si trovino molte iguane.
Una volta arrivati dobbiamo cercare di procurarci la nostra iguana personale, a tal proposito e’ pieno di venditori abusivi di iguane, che sono illegali e maledettamente cari ma che, ci risolvono l’annoso problema della caccia autonoma.
Il piu’ del lavoro e’ fatto, ormai non ci resta che trovare una o piu’ ragazze che comprendano uno qualunque degli idiomi da noi conosciuti e iniziare la messa in scena, dapprima infatti ci avvicineremo inosservatamente alla nostra preda e, con gesto deciso posizioneremo la nostra iguana nei suoi paraggi, un ramo, una sedia, qualunque cosa, purche’ lei non se ne accorga, ci allontaniamo furtivi e, con un gridolino a meta’ tra un vagito di stupore ed un sospiro di ammirazione facciamo notare alla ragazza la presenza dell’iguana:
-guarda, si li’, alle tue spalle, un iguana, incredibile, e’ la prima che vedo!
Con l’occasione ci avviciniamo, magari ci sediamo accanto a lei e prendiamo la nostra iguana in mano.
-ma non hai paura
-no, il pericolo e’ il mio mestiere, le iguane sono molto pericolose ma io….
E cosi’ via.
In realta’ le iguane non sono molto pericolose, non per niente sono vegetariane ma, se lei non lo sa’ perche’ dirglielo? Comunque l’importante e’ iniziare una conversazione, quindi diciamo che abbiamo centrato il nostro obbiettivo.
Ora, nel 102 per cento dei casi la tecnica dell’iguana vi garantisce di avere uno scambio civile con una persona del sesso opposto per piu’ di sei minuti (considerando un margine di errore del 2 per cento) il che, per voi, non e’ affatto male visto che generalmente si interrompono al primo ciao, 0.78 secondi netti.
Ma passiamo ora alle solite critiche e ai soliti furbetti.
No, non si puo’ risparmiare il biglietto dell’aereo e tentare la versione “pecoreccia” della tecnica dell’iguana, se trovate un iguana in italia e lo fate notare ad una ragazza l’ipotesi migliore e’ che questa si metta urlare, quella peggiore e’ che stramazzi al suolo, quindi Messico o posto esotico, ma il solito furbetto, si tu, li’ in disparte che rimugini, lo so a cosa stai pensando… si potrebbe tentare con un altro animale europeo, la ragazza non urlerebbe e non scapperebbe…
A titolo di esempio pero’ vi raccontero’ cosa ho visto una volta: un ragazzo provava la tecnica con una pantegana in un baretto del centro, inutile dire che non ha funzionato, anzi, la poveretta e’ scappata inorridita dall’immonda visione nelle braccia del primo conosciuto che casualmente passava di li’.Quindi diciamo che questa e’ una tecnica vacanziera, non solo, e’ anche una tecnica solo per coloro che possono spendere svariate migliaia di euro per un viaggetto estivo e, in definitiva non garantisce niente, pero’ , se mai dovreste trovarvi per un qualunque motivo in un paese con delle iguane…ricordatevi di questa utile tecnica, vi sara’ molto utile!

1 commento:

Rettiliano Verace ha detto...

Sei un grande!